ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI TORINO

Via Osservatorio n. 20

10025    PINO TORINESE   (Torino)

 

 

 

Decreto n.   11  del  15 aprile 2002

 

 

 

IL  DIRETTORE

 

 

Vista la delibera del Consiglio Direttivo dell’Osservatorio Astronomico di Torino del 12.3.1999,  con la quale sono state approvate le procedure e le modalità per l’assegnazione di borse di studio e ricerca, riservate a candidati italiani e stranieri il possesso del diploma di laurea o del dottorato di ricerca;

Visto  il D.Lgs. 23 luglio 1999, n. 296 riguardante la “Istituzione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e norme relative all’Osservatorio vesuviano”;

Visto il “Regolamento sull’organizzazione e sul funzionamento degli organi e delle strutture dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)”, pubblicato sul Supplemento ordinario n. 171 alla “Gazzetta Ufficiale” n. 150 del 30 giugno 2001 – Serie generale;

Visto il “Regolamento sull’amministrazione, sulla contabilità e sull’attività contrattuale dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)”, pubblicato sul Supplemento ordinario n. 280 alla “Gazzetta Ufficiale” n. 299 del 27 dicembre 2001 – Serie generale;

Vista la nota prot.n. 82/DA del 8 marzo 2002 con la quale l’INAF ha fornito chiarimenti – tra gli altri argomenti -  in merito all’attivazione di borse di studio ed assegni da parte degli Osservatori Astronomici ed  Astrofisica;

Vista la richiesta in data 15.3.2002 del Dott. M.G. Lattanti, Ricercatore astronomo e responsabile scientifico del progetto, riguardante l’avvio delle procedure di selezione pubblica per l’assegnazione di una borsa di studio per la durata di sei mesi, eventualmente rinnovabile per un periodo fino a ulteriori sei mesi, per il programma “Astrometria fotografica di controparti ottiche di radiosorgenti per il link tra i sistemi di riferimento ottico ed extragalattico”;

Accertata la relativa copertura finanziaria mediante l’utilizzo dei fondi assegnati nell’ambito del programma ESO/ECF ed iscritti al Cap. 1.06.00.06 del Bilancio di previsione dell’Osservatorio Astronomico di Torino per il corrente esercizio finanziario;

 

 

Decreta:

 

 

Art.  1

 

E’ indetta una selezione pubblica, per titoli ed eventuale colloquio, per l’assegnazione di n. 1 borsa di studio  per il programma  “Astrometria fotografica di controparti ottiche di radiosorgenti per il link tra i sistemi di riferimento ottico ed extragalattico” da svolgere presso l’Osservatorio Astronomico di Torino, sede Pino Torinese. Il programma è descritto nell’allegato 1.

 

 

Art.  2

 

La durata della borsa di studio è di sei mesi, eventualmente rinnovabile per un periodo fino ad ulteriori sei mesi.

 

L’importo lordo della borsa è di Euro 5.164,57 per sei mesi, che sarà corrisposta in rate mensili posticipate, previa relazione del candidato ed attestazione dell’attività svolta da parte del Responsabile scientifico.

 

All’Osservatorio è espressamente riconosciuta la facoltà di considerare, con apposita dichiarazione, decaduto l’assegnatario della borsa qualora la periodica valutazione dell’attività svolta non dia esito soddisfacente.

La borsa di studio non è cumulabile con altre borse di studio, né con assegni e sovvenzioni di analoga natura.

 

 

Art.  3

 

La partecipazione al presente concorso è riservata a laureati italiani o stranieri in possesso del diploma di laurea in Fisica o in Astronomia, o titolo riconosciuto equipollente a cura della Commissione esaminatrice.

 

 

Art. 4

 

Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice secondo lo schema allegato e firmate dai candidati, devono essere indirizzate al Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Torino, Via Osservatorio n. 20 - 10025 Pino Torinese (To) e potranno essere presentate o fatte pervenire entro e non oltre il 15.5.2002.

 Alla domanda dovranno essere allegati il certificato di laurea con gli esami sostenuti, i titoli e gli altri documenti, che il candidato riterrà utili al fine della partecipazione alla selezione. Tutti i predetti documenti potranno essere redatti in carta semplice, secondo le vigenti disposizioni di Legge. Tutta la documentazione dovrà essere inviata al Direttore dell’Osservatorio in busta chiusa su cui siano indicati chiaramente nome, cognome, indirizzo del candidato.

Le domande pervenute dopo il termine fissato e quelle che risultassero incomplete non verranno prese in considerazione. Scaduto il termine, non sarà altresì consentito sostituire o integrare i titoli o i documenti già presentati.

 

Nella domanda il candidato dovrà indicare con chiarezza e precisione:

 

a)     cognome e nome;

b)     luogo di nascita;

c)      possesso del diploma di laurea in Fisica o in Astronomia  con l’indicazione della

             data del conseguimento e votazione riportata;

d)     luogo di residenza;

e)     i titoli, documenti ed eventuali pubblicazioni che il candidato ritenga utile

              presentare;

f)        indirizzo a cui inviare le comunicazioni relative al concorso con l’indicazione,

              se possibile del numero di telefono o eventuale e-mail; 

 

Inoltre, il candidato sotto la sua responsabilità, deve dichiarare nella domanda:

 

g)     di  non aver riportato condanne penali né di avere  procedimenti penali in corso,

               precisando, in caso contrario, quali condanne e precedenti;

h)      Se abbia usufruito o usufruisca di altre borse di studio di altri Enti pubblici o privati

              e per quale durata.

 

Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

 

1.            certificato di laurea con l’indicazione degli esami sostenuti o eventualmente

                 autocertificazione;

2.            copia della tesi di laurea e di eventuali lavori che il candidato ritenga utile

                 presentare per meglio qualificare il proprio curriculum professionale;

3.            breve curriculum degli studi e scientifico;

4.            elenco delle pubblicazioni e dei titoli presentati.

 

 

Art. 5

 

Le domande pervenute saranno esaminate da una Commissione esaminatrice nominata da Direttore dell’Osservatorio. La valutazione avverrà sulla base dei titoli presentati e dovrà tener conto dell’esperienza del candidato nell’argomento della borsa. Se ritenuto necessario, la Commissione potrà convocare i candidati selezionati per un colloquio di approfondimento.

 

La Commissione redigerà quindi una graduatoria dei candidati ritenuti idonei.

 

L’esito del concorso sarà notificato a ciascun candidato a cura dell’Osservatorio.

 

 

Art. 6

 

Al vincitore sarà data formale comunicazione del conferimento della borsa di studio a mezzo raccomandata o telegramma. Entro il termine perentorio di tre giorni dalla data di ricevimento della comunicazione il medesimo dovrà far pervenire all’Osservatorio la dichiarazione di accettare la borsa di studio senza riserve alle dichiarazioni che verranno indicate.

 

Nella dichiarazione il vincitore dovrà dare esplicita assicurazione, sotto la propria personale responsabilità, che non usufruirà, durante tutto il periodo di durata della borsa, di altre borse di studio, né di sovvenzioni o assegni analoghi, e che non percepirà stipendi o retribuzioni di qualsiasi natura, derivanti da rapporto pubblico o privato.

 

L’ottenimento della borsa di studio non  comporta, in nessun caso, l’obbligo dell’assunzione presso l’Osservatorio Astronomico di Torino.

 

La borsa di studio di cui al presente concorso non dà luogo a trattamento assistenziale e previdenziale.  L’assegnatario della borsa rientrerà nella copertura prevista, secondo i limiti e le modalità, della polizza sulla responsabilità civile stipulata dall’Osservatorio.

 

In ogni caso, l’assegnatario della borsa è tenuto a provvedere personalmente alla propria assicurazione contro le malattie ed infortuni, senza alcun onere a carico dell’Osservatorio.

 

In caso di rinuncia o di decadenza dei vincitori, la borsa  di studio potrà essere assegnata ai candidati successivi in graduatoria.

 

 

 

Art. 7

 

Il presente bando sarà pubblicato all’Albo Ufficiale e sul sito INTERNET dell’Osservatorio Astronomico di Torino. Inoltre,  esso sarà trasmesso all’INAF, agli Osservatori Astronomici ed Astrofisici italiani e al Dipartimento di Fisica Generale dell’Università degli studi di Torino.

 

 

       Il Direttore

  Dott. E. Trussoni

 

 

 

 

 

Pino Torinese, li 15.4.2002.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allegato 1:  Programma.

 

 

Messa a punto ed applicazione di codici FORTRAN già esistenti presso l’Osservatorio di Torino per la precisa determinazione delle posizioni e relativi errori di 80 QSOs, le cui osservazioni consistono di circa 400 lastre fotografiche ottenute ai telescopi REOSC (Link diretto) e MORAIS (link tramite sistema di riferimento secondario) dell’Osservatorio di Torino, e susseguentemente digitalizzate. 

 

 

 

 


 

Allegato 2:  Schema di domanda.

 

 

 

 

 

Al Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Torino

Via Osservatorio, 20

10025  PINO TORINESE  (Torino)

 

 

Il sottoscritto                                     nato il                                 a

residente in

in possesso della Laurea in

conseguita il                       presso l’Università degli Studi di

con votazione di

rivolge domanda per essere ammesso alla selezione pubblica, per titoli ed eventuale colloquio, per l’assegnazione di n. 1 borsa di studio per il programma “Astrometria fotografica di controparti ottiche di radiosorgenti per link tra i sistemi di riferimento ottico ed extragalattico”, da svolgere presso l’Osservatorio Astronomico di Torino, sede in Pino Torinese (To).

 

Dichiara sotto la propria responsabilità:

a)     di avere assolto gli obblighi di leva o di essere militesente;

b)     di non aver riportato condanne penali né di aver procedimenti penali in corso

              (in caso contrario, specificare di quale condanne o procedimenti si tratti).

 

Allega la seguente documentazione:

 

1.      Certificato di laurea con l’indicazione degli esami sostenuti e della votazione

              riportata o eventualmente  autocertificazione;

2.      copia della tesi di laurea e di eventuali lavori che il candidato ritenga utile

              presentare per meglio qualificare il proprio curriculum professionale;

3.      breve curriculum degli studi e scientifico;

4.      elenco delle pubblicazioni e dei titoli presentati:

 

Il sottoscritto desidera che le comunicazioni riguardanti il presente concorso gli siano inviate  al presente indirizzo

 

(specificare anche, se possibile, il numero di telefono, fax ed eventuale indirizzo e-mail)

 

Firma

 

Data,